Prosciutto di Venticano P.A.T.Prosciutto di Venticano P.A.T.Prosciutto di Venticano P.A.T.Prosciutto di Venticano P.A.T.Prosciutto di Venticano P.A.T.Prosciutto di Venticano P.A.T.
Il Prosciutto Irpino è un prodotto P.A.T., ossia un “Prodotto Agroalimentare Tradizionale” della Regione Campania.
L’origine della tradizione è da rintracciarsi in tre caratteristiche fondamentali che, proprio in questa terra, hanno potuto mescolarsi e fondersi insieme: allevamento dell’animale, il sale e il clima.
Tutto ha inizio da una delle tradizioni contadine più diffuse in Irpinia, quella dell’allevamento degli animali da cortile ed in particolare del maiale. In passato, infatti, ogni famiglia possedeva almeno due maiali, uno destinato all’autoconsumo e uno da cedere a terzi.
A ciò bisogna aggiungere la facilità di reperimento di un bene prezioso come il sale. Infatti, a metà tra l’Adriatico, dove si trovano le Saline di Margherita di Savoia, e il Tirreno, Venticano è stato, per secoli, passaggio obbligato della cosiddetta “Via del Sale”.
Per ultimo, l’elemento determinante. Il clima particolare di queste terre, freddo e ventilato al punto giusto ai fini di una corretta stagionatura del prodotto tramite aria naturale.
La combinazione di questi tre fattori ha fatto sì che in queste zone si sviluppassero, già agli inizi dell‘800, tecniche di salatura e di stagionatura raffinate proprio per prosciutti artigianali di elevata qualità.

PROSCIUTTO IRPINO PAT

I

l Prosciutto Irpino è un prodotto P.A.T., ossia un “Prodotto Agroalimentare Tradizionale” della Regione Campania.

L’

origine della tradizione è da rintracciarsi in tre caratteristiche fondamentali che, proprio in questa terra, hanno potuto mescolarsi e fondersi insieme: l’allevamento dell’animale, il sale e il clima.

T

utto ha inizio da una delle tradizioni contadine più diffuse in Irpinia, quella dell’allevamento degli animali da cortile e in particolare del maiale. In passato, infatti, ogni famiglia possedeva almeno due maiali, uno destinato all’autoconsumo e uno da cedere a terzi.

A

 ciò bisogna aggiungere la facilità di reperimento di un bene prezioso come il sale. Infatti, a metà tra l’Adriatico, dove si trovano le Saline di Margherita di Savoia, e il Tirreno, Venticano è stato, per secoli, passaggio obbligato della cosiddetta “Via del Sale”.

P

er ultimo, l’elemento determinante. Il clima particolare di queste terre, freddo e ventilato al punto giusto ai fini di una corretta stagionatura del prodotto tramite aria naturale.

L

a combinazione di questi tre fattori ha fatto sì che in queste zone si sviluppassero, già agli inizi dell‘800, tecniche di salatura e di stagionatura raffinate proprio per prosciutti artigianali di elevata qualità.